PROVA FINALE - ATTIVITA' PROPEDEUTICA (Tirocinio interno all'Ateneo)

Crediti: 
40
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

La Tesi di Laurea può essere scritta in lingua italiana o in lingua inglese. In questo secondo caso il laureando è tenuto a presentare contestualmente all’elaborato in lingua inglese anche un sunto in lingua italiana.

Obiettivi formativi

Attraverso lo svolgimento della tesi lo studente avrà esperienza di una reale attività di ricerca operata presso una struttura avanzata. Egli acquisirà le principali metodologie sperimentali inerenti il lavoro di tesi a lui affidato e la capacità di organizzare criticamente il lavoro di ricerca, elaborarne i risultati e formulare la loro presentazione. La consultazione della bibliografia scientifica costituisce una verifica della avvenuta acquisizione delle capacità di apprendimento ed elaborazione di articoli specialistici.

Contenuti dell'insegnamento

Per il conseguimento della Laurea Magistrale in Fisica è richiesta la stesura di una Tesi di ricerca. L'attività di ricerca può essere svolta presso l'Università di Parma sotto la supervisione di un relatore nominato dal CCSU-Fis. Tutti idocenti dell’Ateneo dei SSD presenti come settori di insegnamenti caratterizzanti o affini nel Corsodi Laurea Magistrale in Fisica possono essere relatori di Tesi. Il numero di CFU per le attività di ricerca del progetto di Tesi attualmente previsto dall’Ordinamento del Corsi di Studi è pari a 42. Il tema della Tesi deve essere approvato dal CCSU-Fis. Il relatore di Tesi è tenuto a presentare alCCSU-Fis il progetto di Tesi ed a comunicare la durata prevista.

Bibliografia

La redazione della Tesi di norma richiede allo studente la consultazione di testi e di bibliografia scientifica in lingua straniera.

Modalità verifica apprendimento

Almeno tre giorni prima della data prevista per la prova finale, devono essere fatti pervenire, in formato elettronico: l’elaborato della Tesi alle segreterie studenti e un sunto di non più di due pagine alla Segreteria Didattica del Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche. La prova finale prevede la presentazione alla Commissione di Laurea di un seminario sui risultati della ricerca. Tale presentazione consentirà di verificare l’acquisizione delle abilità comunicative da parte dello studente.