FISICA

LAUREA MAGISTRALE

MATERIALI NANOSTRUTTURATI A BASE CARBONIO

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
FISICA SPERIMENTALE (FIS/01)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Fornire la conoscenza di base delle nanostrutture di carbonio, della loro sintesi, caratterizzazione, trattamento, funzionalizzazione e applicazioni tecnologiche.Conoscenze e capacità di comprensione:
Alla fine del percorso dell’insegnamento lo studente dovrà conoscere la fisica delle nanostrutture di carbonio e buona parte della fenomenologia ad esse legata. Dovrà, inoltre, essere in grado di risolvere semplici problemi relativi agli argomenti trattati. Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
Lo studente dovrà essere in grado di analizzare i fenomeni legati alle nanostrutture di carbonio e di interpretarli sulla base di una formulazione matematica delle leggi fisiche.
Autonomia di giudizio:
Alla fine del corso, lo studente dovrà possedere gli strumenti per comprendere i fenomeni fisici legati alle nanostrutture di carbonio.Abilità comunicative:
Lo studente dovrà possedere l’abilità di esporre in maniera chiara i concetti di base appresi durante la prima parte del corso e interpretare molti fenomeni osservabili sulla base di questi.Capacità di apprendere:
Lo studente dovrà aver acquisito quelle capacità di apprendimento dei fenomeni legati alle nanostrutture di carbonio che gli sono necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Prerequisiti

Il corso presuppone che gli studenti conoscano gli argomenti trattati in un corso anche solamente introduttivo di Fisica dello Stato Solido.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso si occupa principalmente di fornire le conoscenze di base sui materiali nanostrutturati costituiti unicamente di carbonio quali: Fullereni, Grafeni, Nanotubi, Nanografiti e Onions. Lo studio di questi materiali costituisce un campo di frontiera della moderna ricerca e la conoscenza, oggi raggiunta, di questi sistemi suggerisce che possano costituire la base di innumerevoli future applicazioni tecnologiche. La loro conoscenza quindi dovrebbe rappresentare un'importante base per la formazione del futuro fisico o chimico che si occupa di materia condensata ma non solo.....

Programma esteso

Vedere il sito web del corso:
http://nanocarb.unipr.it/edu/

Bibliografia

T. Enoki, M. Suzuki, M. Endo, Graphite Intercalation Compounds and Applications, Oxford Univ. Press, 2003.
◾P.J.F. Harris, Carbon Nanotubes and Related Structures, Cambridge Univ. Press, 1999.
◾M. Meyyappan, Carbon Nanotubes Science and Applications, CRC Press, 2005.
E materiale fornito dal relatore.

Metodi didattici

Lezioni in modalità mista (frontali fino alla capienza dell'aula il resto degli studenti può seguire in streaming), preparazione di seminari specialistici.
Le slide usate per le lezioni frontali e per i seminari specialistici, parte integrante delle fonti del corso, sono disponibili sul sito dell'esame subito dopo la loro presentazione.

Modalità verifica apprendimento

La prova d’esame consta di una o due presentazioni di uno o più argomenti specialistici scelti tra una serie proposta dal docente. La presentazione, della durata di circa 90 minuti, è fatta in presenza del docente e degli altri studenti del corso. Sulla base della qualità della presentazione (comprensione dell’argomento, sua collocazione nel contesto del tema generale, chiarezza espositiva) e su quella della conoscenza mostrata degli argomenti trattati nel corso, verrà espressa dal docente una valutazione in trentesimi. Lo studente può accettare questa valutazione come voto finale oppure chiedere un colloquio integrativo per modificare tale valutazione.

Altre informazioni

Vedere il sito web del corso:
http://nanocarb.unipr.it/edu/